Trofie al pesto di basilico genovese D.O.P. con fagiolini e patate

Trofie al pesto di basilico genovese D.O.P. con fagiolini e patate

Pasta e trofie

Ingredienti:

Pesto ligure di basilico genovese DOP Alberti 1 barattolo

Patate 150g

Fagiolini 150g

Acqua di cottura.

Preparazione:

Preparare il nostro Pesto aggiungendo grana padano grattugiato, un po’ di acqua di cottura ed un filo di olio extravergine di oliva Riviera Ligure DOP Carta oro.

Nel frattempo tagliare le patate a cubetti. Lavare i fagiolini, spuntali e tagliali ad una lunghezza di 5 cm. Lessare in acqua salata e scolare quando ancora sono croccanti e di un verde acceso.

Mettere sul fuoco una pentola con abbondante acqua e portala a bollore. Unire il sale grosso, versare dentro le patate e, dopo 2 minuti circa, le trofie Alberti.

Quando sarà cotta la pasta, scolare e versare gli ingredienti all’interno di una ciotola nella qualesi aggiungeranno anche i fagiolini ed il pesto Alberti; amalgamare per bene, ed impiattare.

Curiosità:

Un piatto tradizionale della cucina ligure.

Le trofie sono un tipo di pasta tradizionale della cucina ligure. La caratteristica forma della pasta è arricciata, ricorda i trucioli di legno del falegname.

Le trofie sono nate a Recco, nella riviera del levante, da abili mani che non volevano sprecare nulla della pasta. E’ possibile che il nome trofie derivi da “strufugiâ”, che significa strofinare e descrive il movimento della mano sulla madia necessario per la preparazione della pasta.

Nel genovesato, invece, il termine “trofie” significa “gnocchi”, un impasto di farina e patate con l’estremità a punta e più grosso al centro. Le trofiette invece sono la versione più antica e povera e sono preparate senza patate.

Nato da un’antica tradizione ligure, si tratta di una delle salse più conosciute al mondo. Il frequente uso di erbe aromatiche nella gastronomia ligure risale al Medioevo, i poveri erano soliti insaporire i loro piatti utilizzando le erbe. Pare che la prima ricetta del pesto risalga alla prima metà dell’Ottocento. Alcune ricerche hanno stabilito che il pesto deriva dall’aggiadda (agliata), una salsa a base di aglio pestato con noci diffusa in Liguria durante la repubblica marinara genovese.

0 Comments

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

ASSISTENZA

La tua opinione è importante, facci sapere cosa pensi di noi. Avrai la possibilità di indirizzare le tue osservazioni direttamente alla persona che ritieni di competenza all’interno di Alberti. Saremo pronti a rispondere ad ogni tua esigenza.

Sending

©2017 ALBERTI Choose the quality

o

Log in with your credentials

Forgot your details?